San Vito dei Normanni

  • Data di ultima modifica: 03.07.19
San Vito dei Normanni

Durante il medioevo San Vito dei Normanni ospitò una colonia slava, ereditando il nome di San Vito degli Schiavoni che conservò fino al 1863. Il centro storico è di chiara conformazione medievale. I dintorni sono ricchi di chiese rupestri e testimonianze archeologiche, tra queste ultime il Paretone dei Greci, nei pressi di una masseria prossima ad un casale medievale, noto come Campi dei Longobardi. Il Paretone dei Greci è un muro megalitico lungo circa 2 km e segnava il limite dei domini bizantini in Terra d’Otranto. La più nota chiesa rupestre del territorio è quella di San Biagio, a pianta rettangolare, tre absidi e ricca di affreschi di pregevole fattura.

X
Torna su