Intervento 1.1 – Interventi di riqualificazione paesaggistica di proprietà pubblica (Fondo FEARS)

Scheda di dettaglio

Approvato dal Consiglio di Amministrazione (verbale n. 34) nella seduta del 11.10.2019

Pubblicato sul BURP regione Puglia Bollettino 134/2019 del 21.11.2019

Finalità e obiettivi  

L’azione vuole rafforzare e consolidare l’integrazione paesaggio, turismo e agricoltura di qualità, conferendo valore culturale e produttivo al paesaggio agrario, attraverso la riqualificazione di detrattori del paesaggio al fine di mantenere inalterato l’appeal dello spazio rurale. Si intendono realizzare interventi di riqualificazione paesaggistica di aree di accesso ai centri abitati e al comprensorio del GAL di siti degradati o di detrattori del paesaggio (schermature verdi di zone industriali, artigianali e residenziali, recupero di cave dismesse, aree abbandonate, ecc.) attraverso l'utilizzo di elementi identitari del paesaggio rurale dell’Alto Salento.

Soggetti Beneficiari  e Localizzazione degli Interventi

bando è riservato ai Comuni o loro forme associative. Gli interventi dovranno essere realizzati nei comuni dell’area LEADER Alto Salento, Ostuni, San Vito dei Normanni, Carovigno, Villa Castelli, Ceglie Messapica, San Michele Salentino, Brindisi.

L’istanza, pertanto, può essere presentata:

da singoli Comuni;

da più Comuni in forma associata.

Tipologia e spese ammissibili

Sono considerate ammissibili le seguenti spese:

Opere edili di recupero e riqualificazione di aree degradate comprese le opere di messa in sicurezza dei cantieri;

Opere per il miglioramento e adeguamento delle strutture alle normative vigenti in tema di igiene sanità, sicurezza, protezione dell’ambiente e accessibilità;

Acquisto e posa in opera di attrezzature ed impianti funzionali al recupero delle aree oggetto dell’intervento;

Spese generali collegate alle spese di recupero e miglioramento;

Non sono pertanto ammesse spese per materiale di consumo, spese per consulenze non ricomprese tra le spese generali, spese per attività promozionali e di informazione, spese per la produzione di brochure et similia, spese per attività di divulgazione e per attività di sensibilizzazione, spese per partecipazione a fiere e sagre;

Le spese generali (come onorari di architetti, ingegneri e consulenti, studi di fattibilità, acquisizione di brevetti e licenze) sono ammissibili, nella misura del 10% della spesa ammessa a finanziamento.

La dotazione finanziaria è pari a € 850.000,00

L’investimento massimo ammissibile, per ciascun progetto, non può essere superiore a euro 85.000,00 (Finanziato al 100%).

I termini di operatività del portale SIAN sono fissati alla data del 30/11/2019 (termine iniziale) e alle ore 23,59 del giorno 20/01/2020 (termine finale)

La scadenza per la presentazione delle domande di aiuto è 30/01/2020

  • Data di emissione: 21.11.19
  • Periodo di validità: Da 21.11.19 fino a 30.01.20
  • Responsabile procedimento: Ciola Gianfranco
X
Torna su